Cassa di espansione del Fiume Arno a Figline – PROGETTO ESECUTIVO

Il Commissario di Governo contro il dissesto idrogeologico della Regione Toscana ha approvato il Progetto Esecutivo della cassa di laminazione del Fiume Arno a Figline (FI) al quale abbiamo lavorato sotto il coordinamento di Beta Studio s.r.l. insieme con Hydrogeo Ingegneria, Politecnica Ingegneria e Architettura e Ing. Ivano Leandri.

Il progetto rientra tra gli interventi previsti dal “Piano stralcio relativo alla riduzione del rischio idraulico del bacino del Fiume Arno” e dal successivo “Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni” (PGRA) dell’Autorità di bacino distrettuale dell’Appennino Settentrionale ed è finalizzato alla salvaguardia dei territori a valle di Figline con particolare riferimento alla città di Firenze. La cassa si sviluppa per ca. 134 ha e consente l’invaso di ca. 6,8 milioni di m³. La realizzazione dei rilevati arginali di contenimento prevedrà la movimentazione di oltre 1.100.000 m³ di terreno.

Importo lavori: € 42.330.000.

Nell’ambito del progetto esecutivo ci siamo occupati del Piano Ambientale della Cantierizzazione, con particolare riferimento alla gestione delle polveri e al controllo della vegetazione alloctona ed invasiva, e del Piano di Monitoraggio Ambientale relativamente alle componenti di maggiore rilevanza ambientale (acque, suolo, vegetazione, flora, atmosfera e rumore).

POTREBBE INTERESSARTI: